21 Febbraio 2023

Il circuito federale annulla la decisione CIT e consente le tariffe della sezione 232 sui derivati ​​dell'acciaio

Art. 232 Tariffe sui derivati ​​siderurgici - Agg

Il 7 febbraio 2023, un gruppo di tre giudici della Corte d'Appello degli Stati Uniti per il Circuito Federale (CAFC) ha emesso un parere in PrimeSource Building Products Inc. contro Stati Uniti et al, Caso n. decisione e sostenendo l'imposizione di ulteriori tariffe di sicurezza nazionale della Sezione 2021 sui derivati ​​di alcuni articoli di acciaio importati. UN opinione è stato emesso dalla Corte del commercio internazionale (CIT) degli Stati Uniti nell'aprile 2021 che ha invalidato la proclamazione presidenziale 9980, che imponeva dazi del 25% su questi prodotti di acciaio derivati ​​ai sensi della sezione 232 del Trade Expansion Act del 1962. Il CIT si è pronunciato a favore di querelante PrimeSource Building Products, Inc., che ha sostenuto che la proclamazione è stata emessa dopo che era trascorso un termine legale chiave che richiedeva un'azione presidenziale. Per ulteriori informazioni sul caso e il rigetto di altre affermazioni da parte di CIT, vedere Aggiornamenti di 6 aprile 2021 e della gestione della Gennaio 28, 2021.

Secondo il CAFC, i giudici hanno annullato la sentenza del CIT secondo cui il governo ha aspettato troppo a lungo per agire, affermando che "il presidente stava facendo una 'scelta dipendente dalla contingenza che [è] una caratteristica comune dei piani d'azione'". che il presidente Trump ha utilizzato “uno strumento che avrebbe potuto utilizzare nella serie iniziale di misure e che in seguito ha ritenuto importante per affrontare una forma specifica di elusione riconosciuta dal Congresso quando ha autorizzato la copertura dei derivati ​​degli articoli le cui importazioni il segretario ha ritenuto minacciare la sicurezza nazionale. " I giudici hanno stabilito "[t]qui non c'è alcuna base testuale per un limite di tempo specifico per gli aggiustamenti nell'ambito di un piano adottato tempestivamente" e che l'ex presidente Trump aveva l'autorità di imporre la tariffa sui derivati ​​dell'acciaio. I giudici hanno osservato che le imposizioni ai sensi della sezione 232 "sono state modificate in numerose occasioni molti anni dopo la loro prima adozione".

Nel sostenere la Proclamazione 9980 in questo appello PrimeSource, i giudici hanno ritenuto che non vi fosse alcuna obsolescenza o altra ragione per "prevalere sul giudizio del Presidente" e che, in effetti, il Dipartimento del Commercio era stato incaricato di continuare a monitorare le importazioni di articoli in acciaio e segnalare eventuali circostanze che potrebbero richiedere ulteriori azioni. Una volta informato che le importazioni di derivati ​​dell'acciaio erano aumentate in un apparente tentativo di eludere i dazi della Sezione 232, il presidente aveva l'autorità di estendere i dazi. Il parere conclude che la Proclamazione 9980 "rientra nell'interpretazione [della CAFC] del § 232 che abbiamo adottato in Transpacific".

Crane Trade Services può assisterti con domande su questo argomento. Per assistenza si prega di contattare CWTSConsulting@craneww.com.


 


 

Richiedi una quotazione

Lascia che uno dei nostri esperti crei la soluzione più adatta alle tue esigenze logistiche.