Logistica in Medio Oriente: Dubai, Abu Dhabi, Arabia Saudita e Qatar

8 Novembre 2021

Logistica Medio Oriente - Panoramica podcast

Vicepresidente per il Medio Oriente Crane Worldwide Logistics Chris MitchellChris Mitchell è il vicepresidente per il Medio Oriente di Crane Worldwide Logistics. Chris ha appena festeggiato il suo decimo anniversario con Crane Worldwide, che in precedenza aveva sede a Singapore, si sta trasferendo a Dubai per supportare la nostra crescita nella regione fino al 2022 e oltre.

Chris opera nel settore della logistica da oltre 20 anni e ha una lunga esperienza nei settori dell'energia e della nautica a livello globale.

Chris ha recentemente preso parte al nostro "Coffee with Crane" serie di podcast che condividono la sua visione ed esperienza per quanto riguarda lo stato attuale delle prospettive logistiche in Medio Oriente e come le nostre soluzioni logistiche sia nella logistica contrattuale che nelle spedizioni merci stanno crescendo per supportare e risolvere le sfide dei clienti in paesi come Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, e Qatar.

Di seguito è riportato un esercizio dall'intervista podcast che discute i nostri servizi logistici in Medio Oriente.


Quali sono le principali dinamiche economiche in atto in Medio Oriente?

Come la maggior parte delle regioni, la pianificazione in questo momento si concentra su come i paesi e le economie del Medio Oriente possono emergere dalla pandemia di COVID-19. Le economie si sono aperte e hanno permesso alle imprese di ripartire e penso che le persone in Medio Oriente siano molto diverse ma unite nella resilienza e nell'intraprendenza per garantire una ripresa di successo.

Gran parte dell'attenzione in Medio Oriente in questo momento è sulla transizione dalle tradizionali riserve di idrocarburi a fonti di energia rinnovabili e alternative. Ci sono enormi opportunità nella regione intorno a fonti di energia più sostenibili. 

Cosa sta succedendo in Arabia Saudita?

L'Arabia è un paese molto interessante e la sua visione consolidata è di allontanarsi dagli idrocarburi. Il programma Vision 2030 a lungo termine dell'Arabia Saudita è specificamente focalizzato su come diversificare l'economia lontano da ciò. Ci sono enormi opportunità in Arabia Saudita e la diversificazione dell'economia attorno a diversi investimenti in linea con il programma Vision 2030 sta creando molto entusiasmo nella regione. 

Raccontaci di più sull'operazione di Crane Worldwide in Qatar...

Abbiamo aperto le nostre porte in Qatar nel 2020, che potrebbe non essere stato il momento ideale per tutti per aprire una nuova filiale, ma c'era un imperativo commerciale lì per supportare l'aggiudicazione di un contratto con un importante appaltatore di perforazione offshore. Crane Worldwide è andato avanti e ha aperto la filiale in Qatar e l'azienda è stata abbastanza coraggiosa e impegnata da supportare il nostro cliente. Naturalmente, le circostanze erano difficili, ma ci siamo riusciti. Ora siamo pronti per la crescita e l'espansione future in Qatar. Il Qatar è un mercato davvero vivace, c'è un forte investimento nel mercato del gas naturale, dove vogliono continuare con la loro posizione di grande esportatore di gas e c'è un investimento significativo in quel settore. 

Non si tratta solo di petrolio e gas, cosa succederà nel 2022 in Qatar? 

La data emozionante che non vediamo l'ora è la Coppa del Mondo di calcio in Qatar (calcio). È la prima volta che un paese islamico ospita questo evento e siamo molto entusiasti di sbloccare alcune delle opportunità che la Coppa del Mondo porterà. Con esperienza logistica in Qatar, siamo a disposizione per supportare i potenziali clienti con la nostra rete logistica per supportarli nell'ingresso nel mercato. Il fatto che il Qatar abbia attirato la Coppa del Mondo e abbia avuto successo nel suo tentativo di ospitare l'evento dimostra il livello di impegno per essere sulla scena mondiale. 

Il settore del petrolio e del gas sta riprendendo in Medio Oriente?

Il sentimento in Medio Oriente riguardo al petrolio e al gas è di cauto ottimismo. I volumi sembrano essere un po' in ripresa. Crane Worldwide vede molte più richieste nel settore delle energie rinnovabili come l'idrogeno verde e pensiamo che il Medio Oriente sia desideroso di essere all'avanguardia nella transizione energetica.

Detto questo, pensiamo che il Medio Oriente vedrà ulteriori investimenti nel petrolio e nel gas tradizionali. Poiché il settore delle energie rinnovabili continua ad espandersi, ci sono segnali del tradizionale mercato del petrolio e del gas a causa del periodo di introduzione graduale dell'energia sostenibile e rinnovabile e non accadrà immediatamente nell'economia del Medio Oriente. La perforazione in senso tradizionale continuerà per alcuni anni. 

Le aree di produzione chiave esistenti come Arabia Saudita, Abu Dhabi, Iraq, Egitto, Qatar e Oman, tutte aree in cui abbiamo una presenza e una solida esperienza logistica, vedranno ancora ulteriori investimenti. 

E l'Afghanistan? È stato un momento chiave della storia, qual è stato l'impatto dal tuo punto di vista? 

Evidentemente, c'è ancora molta volatilità a causa del ritiro degli Stati Uniti dall'Afghanistan. C'è molta incertezza. L'equilibrio geopolitico nella regione è sempre stato delicato e le dinamiche sono molto finemente bilanciate. Le conseguenze immediate dell'evacuazione del personale, dei rifugiati e della rimozione delle attrezzature dall'Afghanistan hanno avuto un grande coinvolgimento da parte dell'industria della logistica. C'è stato un senso di urgenza e siamo stati coinvolti attraverso il nostro gsettore del governo e della difesa con noli di merci, smobilitazione delle attrezzature e che è tuttora in corso. I prossimi passi sono chiaramente in uno stato di flusso a causa della natura della geopolitica nella regione. 

Qual è il futuro di Crane Worldwide in Medio Oriente? 

Crane Worldwide vede enormi opportunità in Medio Oriente. Come accennato, espandere la nostra presenza in Medio Oriente nel settore energetico ed essere dove i nostri clienti hanno bisogno di noi. Inoltre, nel nostro settore governativo e della difesa, poiché supportiamo i requisiti locali nella regione. La crescente prosperità della regione in popolazioni ad alta densità come Dubai, Arabia Saudita ed Egitto, ad esempio, sosterrà ulteriormente la nostra crescita nei beni di largo consumo e nelle opportunità di logistica al dettaglio nell'area. C'è un'enorme opportunità in termini di importazioni nella regione poiché la maggior parte dei beni al dettaglio sono fabbricati altrove e opportunità logistiche contrattuali per supportare con servizi di magazzinaggio e valore aggiunto.

Poiché i paesi si aprono a più viaggi, c'è un dividendo economico in termini di spese e viaggi più discrezionali e prevediamo una grande crescita economica in futuro. 


Crane Worldwide Logistics è presente in tutto il Medio Oriente e offre una suite completa di servizi per la catena di approvvigionamento, tra cui attività di magazzinaggio e spedizione merci per soddisfare le vostre esigenze logistiche nella regione. 

È possibile visualizzare ulteriori informazioni sulle nostre operazioni in Dubai, Abu Dhabi, Qatar , che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana Arabia Saudita Via il nostro pagine di posizione

Contatta il team di seguito, come possiamo aiutarti?


Puoi ascoltare il podcast completo tramite Spotify, Podcast di Google, o Podcast di Apple oppure ascolta il video qui sotto: 

 

Richiedi una quotazione

Lascia che uno dei nostri esperti crei la soluzione più adatta alle tue esigenze logistiche.

+1 888-870-2726