9 Novembre 2021

Sezione 232 Le tariffe sono state revocate tra l'Unione europea e gli Stati Uniti

Sezione 232 Le tariffe saranno revocate dal 1° gennaio 2022.

Il 31 ottobre 2021 gli Stati Uniti e l'UE hanno annunciato che era stato raggiunto un accordo per sollevare il 25% sulle importazioni di acciaio dall'UE e il 10% sulle importazioni di alluminio dall'UE. In cambio, l'UE eliminerà i dazi di ritorsione sui prodotti statunitensi e accetterà di limitare le esportazioni di acciaio e alluminio negli Stati Uniti.

L'acciaio, per poter entrare in esenzione da dazi, deve essere "fuso e versato" nell'UE. Le importazioni dall'UE saranno limitate da un contingente tariffario che consente il trattamento esente da dazi fino a 3.3 milioni di tonnellate all'anno. Le importazioni che superano tale quota saranno soggette a una tariffa del 25%.

L'alluminio, per poter entrare in esenzione da dazi, deve essere prodotto interamente all'interno dell'UE. Per corroborare tale affermazione, gli importatori devono fornire un "Certificato di analisi" come prova dell'origine UE. Le importazioni esenti da dazi saranno soggette a un contingente tariffario che sarà limitato a 18,000 tonnellate per l'alluminio greggio in 2 categorie e 366,000 tonnellate di alluminio semilavorato (lavorato) coperto da 14 categorie. Gli importi eccedenti tali limiti saranno soggetti a una tariffa del 10%.

Crane Trade Services può assisterti con domande su questo argomento. Per assistenza si prega di contattare CWTSConsulting@craneww.com.


Un'analisi sulle potenziali tariffe della sezione 232 dopo l'implementazione di USMCA

Mentre andiamo avanti con l'attuazione dell'accordo di libero scambio USMCA domani, esaminiamo anche potenziali imminenti barriere commerciali che potrebbero influire negativamente sulle relazioni tra questi tre paesi.

Lo scopo dell'USMCA è quello di liberalizzare il commercio tra i tre paesi per creare condizioni eque, ma gli Stati Uniti stanno ora cercando di ripristinare la tariffa canadese sull'alluminio a causa dell'aumento delle esportazioni nel paese.

Questa mossa potrebbe incitare a ritorsioni da parte del nostro vicino settentrionale considerando che l'accordo non contiene un linguaggio che vieti l'imposizione di Sezione 232 tariffe sull'alluminio ma è invece indirizzato da varie lettere laterali tra i tre paesi.

In termini di chi ha l'asso nella manica, è importante tenere presente che l'accordo USMCA promuove gli interessi agricoli statunitensi in Canada per le esportazioni di prodotti lattiero-caseari, pollame e uova, compresi i guadagni di accesso al mercato per i nuovi contingenti tariffari. Grandi notizie per l'agricoltore e l'agrobusiness americani, ma una mossa di ritorsione da parte del Canada potrebbe mettere a repentaglio questo vantaggio, considerato una delle parti migliori dell'accordo commerciale. Canada è la principale destinazione delle esportazioni agricole statunitensi, che sostiene migliaia di posti di lavoro negli Stati Uniti. Il Canada stabilisce anche i prezzi dei prodotti lattiero-caseari in base al costo medio di produzione gestito attraverso un sistema di quote tariffarie regolamentato (TRQ). Come stabilito nell'accordo, il Canada dovrebbe fornire nuove quote tariffarie esclusivamente per gli Stati Uniti.

Il Canada era già in svantaggio in questi termini poiché l'USMCA apre quasi il 4% del suo mercato lattiero-caseario agli Stati Uniti, un'industria disponibile esclusivamente per il mercato interno canadese. La tempistica della potenziale applicazione delle tariffe sull'alluminio alle merci originarie del Canada coincide anche con il fatto che l'anno delle quote dell'industria lattiero-casearia inizia quest'estate ad agosto. Il fatto che l'USMCA entrerà in vigore il 1 ° luglio, significa anche che il periodo di 12 mesi su cui l'industria lattiero-casearia contava per adeguarsi ai nuovi termini dell'USMCA sarà effettivamente ridotto a un mese.

Per quanto riguarda il modo in cui viene affrontata la Sezione 232 nelle lettere secondarie USMCA, gli Stati Uniti dovranno fornire al Canada un periodo di consultazione di 60 giorni prima che le tariffe della Sezione 232 possano essere applicate. Durante questo periodo di 60 giorni, gli Stati Uniti e il Canada avranno l'opportunità di negoziare in base alle esigenze del settore e ai modelli commerciali. Una parte importante della lettera a margine è che afferma che se gli Stati Uniti adottano una misura ai sensi della Sezione 232 che non è coerente con l'USMCA, il NAFTA 1994 e l'accordo WTO, il Canada potrebbe adottare una misura di effetto equivalente in risposta.

Considerando il modo in cui USMCA affronta l'agricoltura e la risoluzione delle controversie, una potenziale mossa di ritorsione potrebbe coinvolgere il Canada che accetta le sue concessioni di prodotti lattiero-caseari nell'ambito del sistema TRQ e non soddisfa le allocazioni promesse nell'ambito dell'USMCA, una mossa che potrebbe danneggiare l'industria agricola statunitense.

Se ciò accade, entrambi i paesi hanno il diritto, ai sensi del capitolo 20 dell'accordo, di intraprendere ulteriori azioni, ma ciò non garantisce il ricorso immediato. Considerando il periodo di negoziazione di 60 giorni affrontato nelle lettere a margine dell'USMCA, la probabile conclusione di questa questione finirà per essere un'ulteriore negoziazione per rinunciare a tariffe aggiuntive poiché una tariffa aggiuntiva del 10% non è sostenibile per entrambi i paesi, entrambi beneficiano di un mercato integrato dell'alluminio in diverse industrie.

Se desideri saperne di più sull'USMCA, contatta il nostro team di consulenza commerciale all'indirizzo CWTSConsulting@craneww.com.


Puoi ascoltare il nostro webinar su USMCA, con il Vicepresidente, Customs & Trade Services, Alexandra Kleinschmidt per tutti i dettagli qui

Il modello di certificato di origine USMCA è disponibile per il download qui


Lo sapevate? 

Crane Worldwide Logistics Consulenza commerciale services offrono un servizio di consulenza completo per tutte le vostre esigenze di importazione ed esportazione internazionali.

Richiedi una quotazione

Lascia che uno dei nostri esperti crei la soluzione più adatta alle tue esigenze logistiche.